Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


a cura di don Mauro Manzoni

Per vedere il VIDEO clicca su Leggi tutto

La Parola di Gesù VIDEO 3 novembre 2017. Proveniamo dal Vangelo di domenica scorsa, che è il riassunto e il compendio di tutta la Bibbia e della Parola di Dio: ama il Signore con tutto il tuo cuore e il prossimo come te stesso.

E oggi Cristo sottolinea veementemente di essere coerenti e fedeli nei nostri comportamenti e nel nostro stile di vita, nel segno dell'autenticità e capacità del servizio. Il dire e non fare, il sembrare e non essere e i tanti motivi di compromesso purtroppo coinvolgono anche noi.

Ed è illuminante che Gesù si rivolga direttamente a coloro che devono vigilare e aiutare, promuovere e favorire un rapporto di amore con Dio.

Siamo tentati noi, noi preti dico, dalla tentazione di metterci sul piedistallo della religione, assisi sulla cattedra per dirigere e decidere, convinti di essere padroni della Chiesa e del popolo di Dio, sfoderando centimetri del nostro colletto bianco, foderati da pizzetti e merletti, tiare, mitrie, zucchetti e berrette...mentre Cristo aveva solo, solo una corona di spine. Amiamo i posti di onore, i saluti nelle piazze, gli inchini e i baciamani.

Essere chiamati maestri, guide, padri. Nessuno è maestro ma tutti scolari e discepoli. Nessuno è padre, ma tutti figli e fratelli. Nessuno è guida, ma tutti pellegrini e compagni di viaggio.

Il più grande tra voi sia vostro servo, perchè il più grande è chi ama di più, non quello più bravo ed organizzato, non quello più intelligente o capace di racimolare sponsor.

Non il più forte, perchè il più grande è solo chi serve e ama di più.

PW: http://www.graficapastorale.it - PW: http://www.videograficapastorale.it - FB: https://www.facebook.com/donmaurom - FB: https://www.facebook.com/donmauro.manzoni
FB: https://www.facebook.com/donmauro.manzoniiii - YOU: https://www.youtube.com/user/paroladidiola

Contatta don Mauro:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

chi è on line

Abbiamo 842 visitatori online

Salva

Salva

Salva

Salva