Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


Viterbo POLITICA
Daniela Bizzarri, candidata Partito Democratico a sostegno di Luisa Ciambella sindaco

Daniela Bizzarri

Nell’apprendere la formazione del nuovo governo, sono rimasta basita nel constatare che purtroppo non esiste un ministero per le Pari Opportunità e le politiche di genere.

Sono rimasta anche sorpresa che nei programmi dei candidati e candidate a Sindaco del comune di Viterbo non ci sono grandi attenzioni verso queste tematiche.

Non posso credere che siamo arrivati a lasciarsi scivolare addosso la notizia che siamo a quota 27 donne barbaramente uccise dall’inizio dell’anno ed altre costrette a violenze di ogni genere.

Per tutto questo e tanto altro, che gravita intorno alle tante problematiche femminili ho accolto con entusiasmo il punto del programma messo a punto con la Candidata Luisa Ciambella, nella cui lista mi onoro di essere candidata.

Lo voglio evidenziare, anche perché, se si potrà attuare, vorrà dire che riusciremo a dare qualche risposta concreta alle tante richieste di muto aiuto che ci vengono rivolte.

“Nell’ambito delle politiche intraprese in questo mandato, il Comune di Viterbo sceglierà di impegnarsi nella promozione delle Pari opportunità in maniera fattiva e concreta.

E’ infatti ferma convinzioneche le politiche di genere abbiano un’innegabile ricaduta sulla vita sociale, culturale ed economica della città. Una visione estesa a tutte le dimensioni del vivere quotidiano di donne e uomini fa sì che se ne colga non solo l’impatto sul sistema di welfare cittadino e il modello educativo attuato nelle strutture comunali, ma anche sulle politiche economiche, la viabilità, il trasporto pubblico locale, la concezione urbanistica della Città e il modo di viverla.

E’ dunque obiettivo del Comune e, nello specifico dell’Assessorato, o delega, la costruzione in ottica femminile di una città a misura di donna, di bambino/a, di anziano/a e di disabile.

Punto di partenza è l’analisi della vita cittadina (dei suoi tempi, dei suoi spazi, delle sue opportunità e delle sue problematiche) in ottica paritaria e di genere, per arrivare ad un livello di vivibilità della città che permetta alle donne di sviluppare le loro potenzialità e conciliare più facilmente la vita professionale con la vita familiare e personale.

Auspichiamo che questo primo importante passo per la Amministrazione che vorremmo rappresenti un punto di partenza decisivo e irreversibile per un cambiamento profondo sia del nostro Ente che della nostra comunità, che sappia affrontare le disuguaglianze, ogni giorno sempre più crescenti, e voglia offrire a tutti i cittadini e cittadine le stesse condizioni e possibilità per sviluppare i propri talenti e realizzarsi sia dal punto di vista personale che professionale.”

Mi auguro che in questo percorso, i rappresentanti del nostro territorio in Regione, facciano pressione per aiutare ed incrementare i centri antiviolenza e le case famiglia.

Io in questi 5 anni, grazie anche a Luisa Ciambella, credo di aver cercato di onorare il mio mandato, ascoltando e cercando di aiutare a risolvere anche i piccoli problemi.

Quando si è eletti in una assise, non vuol dire avere vinto una lotteria, vuol dire mettersi al servizio della cittadinanza tutta, tenendo conto che è un dovere verso chi ci ha dato la sua fiducia e soprattutto per tutta la collettività.

 

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Organizza in Villa party-relax con gli amici,
tra vigneti e uliveti, ampia piscina,
forno a legna, barbecue, cucina,
4 camere da letto, 4 bagni, salone,
taverna con sala biliardo, 2 camini.
Puoi divertirti in ampi spazi, indisturbato.

Il Marrugio mette a tua disposizione
la Villa che vedi qui in foto.
Clicca qui

Salva

Salva

chi è on line

Abbiamo 525 visitatori online

Salva

Salva

Salva

Salva