Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


Cellere CULTURA L'idea di base del progetto è di collocare libri nel contesto naturale o urbano

 

L’Amministrazione comunale cellerese sta in questi giorni promuovendo il progetto denominato “Bookcrossing”, il quale consiste nello scambio libero, gratuito e reciproco di libri per incentivare la passione per la lettura e favorire il dibattito culturale.

Su suggerimento pervenuto da Maria Rosa Cantelmo, presidente della PROCIV di Cellere, la consigliera Barbara Telluri è stata l'organizzatrice degli eventi, coadiuvata anche dall’assessore Mauro Merlo, dal consigliere Mario Olimpieri e dall'instancabile collaboratore Luigi Battista.  
L'idea di base del progetto è di collocare libri nel contesto naturale o urbano, affinché possano essere ritrovati e quindi letti da altri, facendoli così proseguire nel loro viaggio.

A Cellere i libri sono stati posti presso due locali: il “Bar San Leonardo” di Margherita Salder e il “Caffè della Piazza” di Franco Catana.
Per la promozione dell’evento sono stati invitati vari Sindaci e Assessori alla cultura dei Comuni limitrofi.

In concomitanza, si è organizzata la presentazione di nuovi libri da parte di due scrittrici emergenti, e proprio domenica 7 dicembre, Floria Aprea ha presentato il suo romanzo “Uva” presso i locali dell'ex edificio scolastico; l’affluenza del pubblico è stata notevole e la partecipazione attenta e interessata.

La scrittrice ha illustrato il libro, il quale era già stato presentato il giorno prima nel prestigioso contesto della fiera dell’editoria di Roma “Più libri più liberi”, dimostrandosi subito spigliata e diretta. Floria Aprea si è così accattivata le simpatie del pubblico, suscitando grande curiosità nei confronti di quella che è stata la sua prima riuscitissima opera letteraria.

Il romanzo “Uva” si presenta infatti come un libro dal taglio narrativo “fresco” e immediato, scritto e percepito da un punto di vista marcatamente femminile (quello dell'autrice) ma adatto anche ad un pubblico maschile desideroso di approfondire tematiche delicate ed importanti, quali l'amore filiale, il difficile ruolo genitoriale nel solco dello scontro intergenerazionale, la sperimentazione delle emozioni, il viaggio come evoluzione e ricerca di se stessi, il fato quale elemento predominante delle nostre vite che ci priva di qualcosa per poi restituircela in maniera del tutto inaspettata.

Queste sono solo alcune delle tematiche principali di una novel on the road che si rivela avvicente e di facile lettura, grazie anche al taglio cinematografico volutamente impresso dall'autrice a tutta la narrazione e derivante dal suo background personale e lavorativo.

Al termine è seguito un aperitivo di inaugurazione presso il “Bar San Leonardo” con il classico taglio del nastro e l'inaugurazione del primo “spazio bookcrossing” del piccolo comune.
Il 14 dicembre sarà invece il turno della scrittrice Lara Tonietti Mancini, la quale presenterà il suo libro “Il cielo che propone?... Non si possono tacere i miracoli” presso la sala consiliare del Comune di Cellere, alle ore 17:00.

Anche in questa occasione seguirà un aperitivo di inaugurazione presso il “Caffè della Piazza” accompagnato dall'inaugurazione del secondo “spazio bookcrossing” del paese. Ci auguriamo che la popolazione partecipi ancora attenta e numerosa a questa particolare ed insolita iniziativa.

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

chi è on line

Abbiamo 596 visitatori online

Salva

Salva

Salva

Salva