Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

×

Attenzione

JFolder: :files: Il percorso non è una cartella. Percorso: /var/www/vhosts/lacitta.eu/httpdocs/images/chiesa-s.lorenzo-cappella-s.giuseppe-2014

×

Avviso

There was a problem rendering your image gallery. Please make sure that the folder you are using in the Simple Image Gallery Pro plugin tags exists and contains valid image files. The plugin could not locate the folder: images/chiesa-s.lorenzo-cappella-s.giuseppe-2014


Viterbo CRONACA BENRITROVATA

Diocesi: La Cappella era stata danneggiata dai bombardamenti durante la Seconda guerra mondiale

Vedi le foto del fotoreporter Gianni Uggeri in fondo all'articolo

 

Il vescovo Lino Fumagalli con accanto don Luigi Fabbri e Barbara Antonelli

Il 16 Maggio nel corso della conferenza stampa presso la Curia Vescovile, è stato presentato il restauro e l’apertura della Cappella di San Giuseppe (o Cappella dei Santi Giacomo e Cristoforo) al duomo di Viterbo.

La Cappella, danneggiata dai bombardamenti durante la Seconda guerra mondiale, è stata segnalata nel 2010 al quinto Censimento “I Luoghi del cuore” e da lì sono cominciate le iniziative di restauro, che hanno visto coinvolte in primis il FAI (Fondo Ambiente italiano), sostenuto dalla Diocesi, dalla Fondazione Carivit, dall’Amministrazione comunale e perfino dal sodalizio dei Facchini di Santa Rosa.

Presenti alla conferenza il sindaco di Viterbo Leonardo Michelini, don Luigi Fabbri, Vicario generale della Diocesi,  Barbara Antonelli Brunori, capo-delegazione del FAI di Viterbo, e responsabile del progetto “I Luoghi del cuore”, Mario Brutti, presidente Fondazione Carivit e il Consigliere Regionale Daniele Sabatini. A moderare l’incontro don Emanuele Germani, Direttore Ufficio Stampa della Diocesi.

Nel suo intervento il Vicario generale don Luigi Fabbri ha evidenziato come: “Questa non sarà l’unica opera ad essere rivitalizzata, passo dopo passo sta avvenendo una restaurazione dell’intera cattedrale”.

“Dobbiamo sentirci tutti proprietari del patrimonio, l’invito, ha sottolineato il sindaco Leonardo Michelini nel suo intervento, è che tutti ci mettiamo a disposizione per il bene comune”.

“Oggi la restituiamo alla città e al culto, così ha spiegato Barbara Antonelli Brunori del Fai, chiudiamo un progetto iniziato nel 2010. E’ stato realizzato un opuscolo che riporta la storia e l’intervento sulla cappella”.

Gli interventi e il piano di restauro sono stati illustrati alle ore 18.00 nella Cattedrale alla presenza del Vescovo di Viterbo S.E. Mons. Lino Fumagalli, a Raffaela Saraconi, assessore del Comune di Viterbo, al Presidente della Fondazione Carivit Mario Brutti, al Presidente del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa Massimo Mecarini, al capo-delegazione del FAI di Viterbo Barbara Antonelli Brunori e al Soprintendente BSAE Lazio Giannino Tiziani. Molta gente è stata presente all’inaugurazione.

S.E. Mons. Lino Fumagalli, ha messo in risalto la maestosità di un’opera come questa. “Ci fa comprendere , osserva il Vescovo, come la bellezza del nostro territorio, della nostra Diocesi sia ricco di valore da proteggere. Valore che non è solo esterno, ma deve essere interno. Questa cappella, ha concluso,  è l’espressione di come un valore artistico sia anche valore di fede e amore, manifestazione attraverso la bellezza”.

Infine Giannino Tiziani, ha esposto accuratamente gli interventi che sono stati effettuati alla cappella.

L’incontro si è concluso con un momento musicale “Momenti di Musica” curato dai ragazzi del Liceo Musicale “Santa Rosa da Viterbo”.

Don Emanuele Germani

{gallery}chiesa-s.lorenzo-cappella-s.giuseppe-2014{/gallery}

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Organizza in Villa party-relax con gli amici,
tra vigneti e uliveti, ampia piscina,
forno a legna, barbecue, cucina,
4 camere da letto, 4 bagni, salone,
taverna con sala biliardo, 2 camini.
Puoi divertirti in ampi spazi, indisturbato.

Il Marrugio mette a tua disposizione
la Villa che vedi qui in foto.
Clicca qui

Salva

Salva

chi è on line

Abbiamo 759 visitatori online

Salva

Salva

Salva

Salva