Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


Viterbo CRONACA “Assaggi visivi” dei grandi Maestri del ‘900, “accompagnati” dalle “bio-genuinità” de Il Marrugio
Simona Mingolla

 

Picasso, Dalì, Mirò, Fontana, Warhol, Matta, Sironi, Schifano, Angeli, Paternesi, Vincenti, Telari: per la maggior parte maestri che hanno avuto un ruolo decisivo per gli esordi dell’arte moderna e presenti, ciascuno con un’opera, alla Galleria Chigi (Via Chigi, 11 - Viterbo) dal 13 al 23 dicembre nella Mostra “Collezioni private viterbesi”.

L’iniziativa è stata curata da Silvio Merlani (titolare della Galleria) insieme a Il Marrugio arl nella persona del suo presidente, l’ing. Luigi De Simone.

Ho chiesto all’organizzatore come è nata questa idea: “Da tempo sono nel settore dell’arte ed organizzo con Tusciart Italia Eventi mostre ed esposizioni in tutto il mondo.

 

Quando ho organizzato mostre nella mia Galleria Chigi ho per lo più promosso e valorizzato artisti talentuosi del nostro territorio.

In questa occasione, però, ho voluto dare spazio e visibilità al mondo dei collezionisti locali, meticolosi ricercatori di capolavori, eredità di grandi nomi che hanno segnato la storia artistica delle società, che spesso, qui da noi, non hanno occasioni per essere ammirati dalle comunità di appartenenza.

Ho accolto la richiesta - aggiunge Merlani - di alcuni collezionisti viterbesi che mi hanno confidato la volontà di condividere con i concittadini e gli appassionati le emozioni suscitate dalla vista di alcune opere di loro proprietà realizzate da grandi pittori del ‘900.

Da qui l’idea di questa mostra per la quale ringrazio pubblicamente i suddetti collezionisti che permetteranno per 10 giorni consecutivi di ammirare ottime opere non rintracciabili nei musei del mondo.

In occasione dell’inaugurazione, prevista per domenica 13 dicembre alle 17.30, presenterò anche una serie di iniziative che la Galleria Chigi intraprenderà sempre con l’obiettivo di valorizzare, nel campo delle arti visive, le eccellenze del nostro territorio, pronta ad avviare nuove sinergie che permettano di raggiungere questo obiettivo”.

“L’iniziativa è presentata in tandem con l’Azienda agricola Il Marrugio: come mai questo curioso abbinamento?” - ho ancora chiesto. - “Vista l’attuale attenzione al mondo del food, - replica Merlani - ho pensato di combinare un evento di educazione e ammirazione artistica a momenti di educazione e degustazione gastronomica: d'altronde unire alimentazione e arte in contesti come questo, significa valorizzare patrimoni che ci arricchiscono e che formano la nostra identità.

Ho scelto Il Marrugio sia in quanto azienda che si sta distinguendo nel panorama locale per la genuinità dei suoi prodotti (tutti certificati bio) e le originali eccellenze (chi non ha sentito parlare del “porco-cignale”?), sia perché il suo presidente, l’ing. Luigi De Simone, da sempre mostra una particolare sensibilità verso il nostro patrimonio culturale”.

“Come è noto - interviene De Simone - non sono autoctono della Tuscia, tuttavia risiedo qui da oltre 30 anni e mi sono innamorato di questi luoghi sia dal punto di vista paesaggistico, sia artistico. Tant’è che sto completando il recupero dell’Antico Borgo de La Commenda, il cui casale principale è già fruibile e a breve completerò l’antica cantina.

Qui settimanalmente, da circa tre anni, organizzo incontri eno-gastronomici culturali in cui rinomati esperti parlano di storia e peculiarità di questo territorio durante cene e degustazioni a base di alimenti genuini combinati in menu a volte propri della tradizione locale, a volte creati ad hoc per l’evento.

Dunque, per l’interesse che individualmente coltiviamo da sempre verso la cultura e le eccellenze della Tuscia, ho accolto con entusiasmo la proposta di Silvio per collaborare in questa prestigiosa iniziativa che lanceremo ufficialmente venerdì 11 dicembre alle 19,00 in una conferenza stampa che si terrà all’Antico Borgo La Commenda e a cui parteciperanno, oltre i giornalisti, esperti del mondo dell’arte.

Seguirà una cena nel corso della quale il Prof. Settimio La Porta parlerà, come ormai da tradizione, fra una portata e l’altra, di alcune delle opere esposte”.

Anche dopo l’inaugurazione (e il conseguente aperitivo) del 13 dicembre, sarà possibile ritrovarsi a cena con gli organizzatori, gli esperti ed i collezionisti invitati, presso Il Marrugio (Strada Borgherolo, 4 - Loc. Carrozza - Viterbo; si invita a prenotare chiamando i numeri 0761.263767 - 373.7510399 oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Costo a persona € 23,00).

Non perdete, dunque, questa occasione, più unica che rara, di ammirare i grandi della pittura dello scorso secolo: tutti i giorni dalle ore 10,30 alle 12,30 e dalle 16,00 alle 19,00 (ingresso libero) presso la Galleria Chigi (per info: 0761.300035 - 327.4404226 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - www.galleriachigi.it).

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Salva

Salva

chi è on line

Abbiamo 1705 visitatori online

Salva

Salva

Salva

Salva