Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


Viterbo CINEMA OSCAR "Non diamo per scontato questo pianeta, così come io non davo per scontata questa serata"
Diego Galli

Leonardo DiCaprio

Dopo mille peripezie, nomination e sicure vittorie sfumate, Leonardo DiCaprio è finalmente riuscito a ottenere il suo primo e agognatissimo Oscar come miglior attore protagonista, statuetta ricevuta per il ruolo da lui interpretato nel da poco uscito nei cinema “The Revenant”.

 

Inaspettato è il suo discorso: “Nel 2015 siamo dovuti andare al Polo Sud per trovare la neve. Il cambiamento climatico sta minacciando la specie umana. Dobbiamo lavorare insieme e smetterla di posticipare, smetterla di sostenere leader che parlano per chi inquina ma non per i figli dei nostri figli e per gli indigeni che saranno toccati da questi cambiamenti.

Non diamo per scontato questo pianeta, così come io non davo per scontata questa serata”, parole che non fanno che ribadire un problema enorme, opprimente, che continua a progredire di anno in anno.
È premiato per lo stesso film anche il suo regista, Alejandro Gonzales Inarritu e un’altra statuetta va alla fotografia, la migliore tra tutti, secondo la giuria.

Tra le altre vittorie più interessanti vi è anche quella del compositore nostrano, Ennio Morricone, anche lui al suo primo Oscar, ottenuto per aver composto la bellissima colonna sonora dell’ultimo film di Tarantino: “The Hateful Eight”. È il più anziano a riuscirci, alla bellezza di 87 anni, dimostrazione vivente che bisogna mai darsi per vinti nella vita.

Il riconoscimento come miglior film è invece andato all’ottimo “Caso Spotlight”, pellicola dai profondi contenuti politici che ci mostra come il quotidiano Boston Globe riuscì a portare sotto gli occhi di tutto il mondo lo scandalo dei preti pedofili, ottenendo un premio Pulitzer per il servizio reso al pubblico. Vero re della serata è però l’acclamato “Mad Max: Fury Road”, che ottiene ben sei statuette.

Ecco l’elenco completo dei premi assegnati e i relativi vincitori:

MIGLIOR FILM: Spotlight

MIGLIOR REGIA: Alejandro Gonzales Inarritu

MIGLIOR ATTORE: Leonardo DiCaprio

MIGLIOR ATTRICE: Brie Larson

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA: Mark Rylance

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA: Alicia Vikander

MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE: Spotlight

MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE: La Grande Scommessa

MIGLIOR FILM STRANIERO: Il Figlio di Saul

MIGLIOR FILM ANIMAZIONE: Inside Out

MIGLIOR FOTOGRAFIA: The Revenant

MIGLIOR SCENOGRAFIA: Mad Max: Fury Road

MIGLIOR MONTAGGIO: Mad Max: Fury Road

MIGLIOR COLONNA SONORA: Ennio Morricone (The Hateful Eight)

MIGLIOR CANZONE: Writing's on the Wall (Spectre)

MIGLIORI EFFETTI SPECIALI: Ex Machina

MIGLIOR SONORO: Mad Max: Fury Road

MIGLIOR MONTAGGIO SONORO: Mad Max: Fury Road

MIGLIOR COSTUMI: Mad Max: Fury Road

MIGLIOR TRUCCO: Mad Max: Fury Road

MIGLIOR DOCUMENTARIO: Amy

MIGLIOR CORTO DOCUMENTARIO: A Girl in the River: the price of forgiveness

MIGLIOR CORTO: Stutterer

MIGLIOR CORTO D'ANIMAZIONE: Bear Story

Diego Galli

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chi è online ora assieme a te

Abbiamo 636 visitatori online

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva