Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Viterbo STORIA Coperta separata dal corpo del libro cosa che prima non era possibile fare

 

Uno dei prestigiosi lavori artigianali dell'Antica Legatoria Viali

Una legatura molto usata per legature artistiche moderne è la legatura alla Bradel.

Introdotta dal legatore parigino, Antoine Louis François Bradel Derome (il giovane) all’inizio del XIX secolo.

Consiste nell’aver aggiunto una scanalatura (canaletto), che, lavorando come una cerniera rende più agile l’apertura/chiusura del libro stesso.

Viterbo STORIA La nostra città venne liberata dai tedeschi il 9 giugno del 1944
di Emanuela Dei

 

1945 Piazza dei Caduti, il macchinario sta raccogliendo le macerie

Con il referendum del 2 giugno del 1946 agli italiani veniva chiesto di scegliere tra la monarchia e la repubblica.

Il 54,3% degli elettori, per la prima volta votarono anche le donne, gli italiani preferirono la Repubblica, con uno scarto di voti molto esiguo, appena 2 milioni.

Viterbo STORIA “Casino”, sinonimo di confusione, disastro, imbroglio, abbondanza

 

Via del Bordelletto, oggi Via dei Magazzini

Casino? Non ci riferiamo a quello che succede ogni giorno nella nostra città, ma alle due “case chiuse” che operavano in una Viterbo bigotta e conformista fino al 1958 quando la legge Merlin le abolì.

Viterbo STORIA Dal settimanale viterbese “Il Bulicame” Anno III, n.23, del 8 giugno 1946
di Emanuela Dei

 

Un manifesto della Repubblica romana (Archivio Mauro Galeotti)

Nel 1798 Viterbo diventava repubblicana. Già, perché prima eravamo sotto il governo papale. Il 22 febbraio di quell'anno, Pio VI benediva  per l'ultima volta i viterbesi dalla loggia del convento della Trinità e poi partiva definitivamente verso l'esilio.

Lo stesso giorno la Guardia Civica ribattezzava piazza del Comune, piazza della Repubblica e innalzava una nuova bandiera dai tre colori, bianco, rosso e nero. Da quel momento si gettarono le basi per l'organizzazione di una nuova città.

La Quercia STORIA Scegli una preghiera per la protezione della Madonna

Trascina o copia la stampa sul tuo computer,
sarai più vicino alla Madonna della Quercia

Lo storico della Quercia, Gianfranco Ciprini, per Natale invia questa sua importante ricerca e la offre a tutti i credenti e innamorati della Madonna della Quercia.

Alla Madonna della Quercia Preghiere e Poesie a cura di Gianfranco Ciprini
Scarica sul tuo computer il PDF da pagina 1 a pagina 80 clicca qui
Scarica sul tuo computer il PDF da pagina 81 a pagina 224 clicca qui

Messina STORIA La Stella di Natale è tra i simboli più noti del periodo natalizio
di Giuseppe Di Prima

                                                                                                                                                                   

Stella di Natale

La Stella di Natale è una bella pianta ma non medicinale, lo sanno tutti.

Ma poiché dona un certo benessere a chi la offre e alla maggior parte di chi la riceve, voglio oggi fare un’eccezione e annoverarla tra le piante utili per la nostra salute.

Viterbo STORIA Santa Rosa fu la santa del popolo perché sull’esaltazione della sua figura si basò in buona parte l’azione evangelizzatrice dei francescani
di Alessandro Finzi

La comunità Mapuche di Santa Rosa

Cari lettori, per quanto vi paia incredibile e fantascientifico questo titolo, vi prego di seguire un po’ questa storia.

Cominciamo da Bariloche, città di centomila abitanti, che si trova nel sud dell’Argentina, nella provincia di Ro Negro.

Viterbo STORIA Era successo che la superiora si era fatta fare una statuetta di santa Rosa...
di Alessandro Finzi

Il Messico appare oggi come un paese profondamente religioso, ma a partire dai tempi di Emiliano Zapata, con le prime occupazione delle terre contro i latifondisti (1910) e poi nella guerra rivoluzionaria a fianco di Pancho Villa (1916) si era sviluppato un crescente sentimento anticlericale basato sul fatto che la Chiesa appariva, all’epoca, come il baluardo dei grandi proprietari terrieri che dominavano il Paese.

Viterbo CRONACA L'altare Botonti ritrova la sua Pietà

La Pietà di Sebastiano del Piombo

Leggi la storia dell'altare

Ricordando Padre Giovanni Auda. Programma di oggi sabato 13 Dicembre 2014
Ore 17 -  Solenne concelebrazione presieduta da monsignor Lino Fumagalli, vescovo di Viterbo
Seguirà: Illustrazione storico-artistica della Basilica (prof. dr. Alessandro Marcoaldi)

Padre Giovanni Auda, un grande francescano, un testimone di un grande Amore(padre Vittorio Trani, Ministro Provinciale OFM Conventuali)

La Commenda STORIA Breve storia de La Commenda
di Simona Fumagalli

 

Antico Borgo La Commenda recuperata e valorizzata dall'ing. Luigi De Simone, nella foto, a sinistra

“Dio sa con che cuore scrivo questa a V.S. Illustrissima, dubitando di fastidirla … gli uomini di Montefiascone… mostrano volerle dare un grande assalto per conto mio: e son venuti a tale, che alla scoperta fanno professione di far violenza alle cose della Commenda… la supplico a fermar quelli uomini… che vanno ogni dì a farne ogni sorta di danno…”.

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Organizza in Villa party-relax con gli amici,
tra vigneti e uliveti, ampia piscina,
forno a legna, barbecue, cucina,
4 camere da letto, 4 bagni, salone,
taverna con sala biliardo, 2 camini.
Puoi divertirti in ampi spazi, indisturbato.

Il Marrugio mette a tua disposizione
la Villa che vedi qui in foto.
Clicca qui

SALDI DAL 7 LUGLIO

Salva

Salva

chi è on line

Abbiamo 970 visitatori online

Salva

Salva

Salva

Salva