Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


a cura di don Mauro Manzoni, per vedere il VIDEO clicca su Leggi tutto

La Parola di Gesù VIDEO

Nella accezione popolare, ormai diventata proverbio, la risposta di Cristo suona così: date a Cesare quello che è di Cesare e a Dio quello che è di Dio.

In realtà il verbo usato da Gesù cambia completamente prospettiva: non dare, ma ridare, non dare, ma restituire, riconsegnare. Riconsegnare a Cesare le cose, restituire a Dio la persona.

Al centro dell'economia di Cesare c'è la produttività e il denaro, al centro dell'economia di Dio c'è l'essere umano, l'uomo e la donna. Guai a mischiare e confondere questi ruoli! Qualsiasi Cesare non può profanare la coscienza delle persone, non può togliere la loro libertà, non può strappare la loro dignità né avere diritto di vita o di morte.

Queste sono del Signore e a Lui dobbiamo riconsegnarle. L'immagine che ognuno di noi porta è l'immagine di Dio, non stampata su una moneta, ma impressa nel cuore e nella coscienza. Spesso, purtroppo, questa immagine è contaminata, umiliata, ferita per causa nostra o di altri e per questo Cristo ci invita a difendere, curare, tutelare questa immagine in noi e restituirla a Dio, perché è a Lui che appartiene.

Nessuno può essere padrone degli altri e della loro vita, pena usurpare loro la libertà e la dignità. Non dare, ma riconsegnare e restituire più bella, più grande, più splendente quella moneta che è in noi con l'immagine di Dio impressa nel nostro cuore.

PW: http://www.graficapastorale.it - PW: http://www.videograficapastorale.it - FB: https://www.facebook.com/donmaurom - FB: https://www.facebook.com/donmauro.manzoni
FB: https://www.facebook.com/donmauro.manzoniiii - YOU: https://www.youtube.com/user/paroladidiola
Contatta don mauro:Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

chi è on line

Abbiamo 675 visitatori online

Salva

Salva

Salva

Salva