Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Viterbo STORIA Un importante studio dello storico Romualdo Luzi su un monumento troppo trascurato e poco compreso nella sua storia viterbese
di Romualdo Luzi

Gamelio o Piatto d’amore commissionato per le nozze di Pier Luigi Farnese e Gerolama Orsini

Il “Casaletto del Padreterno”, salito alle cronache viterbesi con questo giornale diretto dall’amico Mauro Galeotti per il suo stato di abbandono, degrado e una prima pulizia nel settembre del 2014, torna nuovamente a far parlare di sé perché, tornato allo stato precedente, è stato nuovamente ripulito a cura del Comune di Viterbo.

All’epoca la storia mi era apparsa subito molto intrigante ma, per una serie di avverse circostanze, non ebbi tempo e modo di approfondirla adeguatamente.

Viterbo STORIA Dopo l'armistizio i soldati italiani continuarono a combattere i tedeschi nel Montenegro
di Emanuela Dei

I comandanti della Garibaldi

Dal settimanale viterbese “Il Bulicame”, del 18 giugno 1945, diretto da Buzzi e Buffetti riportiamo un colloquio avuto con un ufficiale della divisione “Garibaldi”, in prima linea nella lotta contro il nazismo.

La “Garibaldi” nacque dalla fusione di due divisioni “Taurinense”e “Venezia”, la cui forza complessiva, al momento dell'armistizio, ammontava a 23000 uomini, Questa unità si rifiutò in massa, dai rispettivi comandanti all'ultimo soldato, di arrendersi ai tedeschi.

Viterbo STORIA Ieri ho preso burla di me stesso dicendo che era ora che rompessero Fontana Grande, era una provocazione a Michelini e compagni, ora ti narro la storia della fontana più particolare di Viterbo e d'Italia
di Mauro Galeotti


Viterbo Fontana Grande nel 1880 c. (Archivio Mauro Galeotti)

Piazza Fontana Grande, fu spianata con i lavori iniziati nel 1579 e terminati nel 1581, periodo in cui fu anche pavimentata la piazza con mattoni. Ricorda Luca Ceccotti che alcuni degli «enormi selci di durissima lava, o basalto», che formavano l’antica Via Cassia, furono collocati nella pavimentazione di questa piazza.

Nella parte a monte si innalza la magnifica Fontana Grande o del Sepàle.

Viterbo STORIA Due foto stimolanti di Doriano Pedica
di Mauro Galeotti

 

Foto Doriano Pedica di Fabrica di Roma

Le due foto che mi ha inviato il mio amico Doriano Pedica di Fabrica di Roma eseguite con una tecnica di cui Doriano è maestro, hanno stimolato in me la curiosità di vedere qualche presenza del cavallo nella storia di Viterbo.

Certo il cavallo è stato principale elemento della vita viterbese dei nostri antenati, qui appresso do qualche chicca della sua storia a Viterbo. Certo ce n'è tanto da raccontare, ma per ora mi limito a quello che leggerai.

Viterbo STORIA Grispigni si preoccupava della produzione di alimenti per la popolazione
di Emanuela Dei

 

Luigi Grispigni, capo dei liberali viterbesi, fu il primo sindaco di una Viterbo libera dal fascismo, dal 16 Giugno 1944 al 13 Aprile 1946.

In un'intervista rilasciata al settimanale “Il Bulicame” che aveva direttori responsabili Buzzi e Buffetti, l'avvocato affermava che il partito liberale non era un partito di massa, anzi era composto da individualismi che erano contrari alle norme che regolavano le associazioni politiche.

Viterbo LETTERATURA La Rosa Nascosta ne “L’Aleph”
Alessandro Finzi
Centro Studi Santa Rosa da Viterbo

 

Alessandro Finzi con Stefano Aviani Barbacci e sua figlia Chiara

Nel maggio scorso Stefano Aviani Barbacci, sua figlia Chiara ed io, abbiamo presentato al XXXVII Congresso Internazionale di Americanistica un lavoro che illustra come la figura di santa Rosa sia stata celata da Borges nel personaggio di un racconto. Ne diamo notizia tornando alla lingua italiana e seguendo lo schema della presentazione che è più semplice e lineare.

Viterbo STORIA I risultati maggiori, in questo sport, furono riportati nel 1944 dalla squadra femminile
di Emanuela Dei

 

Nel gennaio del 1945 si ritornava a giocare a pallacanestro con la costituzione di una squadra maschile e una femminile, grazie all'Unione Sportiva Viterbese.

Questo sport venne praticato a Viterbo, per la prima volta, verso il 1930.

Viterbo STORIA Per quanto ci troviamo nel continente americano, tutti i riferimenti di seguito riportati si riferiscono certissimamente a s. Rosa da Viterbo e non a s. Rosa da Lima
di Alessandro Finzi
Centro Studi santa Rosa da Viterbo, onlus

 

Alessandro Finzi e Stefano Barbacci Aviani

Alcuni anni fa, al termina di una conferenza sulla diffusione del culto di santa Rosa al di fuori dei confini italiani, Stefano Barbacci Aviani, medico viterbese, presentandosi, mi narrò come, viaggiando come turista, aveva casualmente trovato una statua di santa Rosa da Viterbo nella chiesa dei francescani a Salta in Argentina.

Viterbo STORIA Quanta storia ancora sa scoprire dietro ad una santa bambina!

Gent.mo Mauro Galeotti, qualche tempo fa abbiamo ricevuto un articolo di una studiosa brasiliana della lingua italiana, la quale ha scritto la storia che allego, si tratta della presenza di santa Rosa in Brasile.

Visto il taglio del contributo pensavamo che potrebbe interessare i suoi lettori.
La ringrazio e le porgo cordiali saluti
 
Filippo Sedda 
Segretario CSSRV
Centro Studi Santa Rosa da Viterbo Onlus

via O. Benedetti, 21
00110 Viterbo - Italy
Tel: 3460124789

Gentile Filippo Sedda, La ringrazio per l'interessante ricerca che pubblico ben volentieri, studio che catturerà molto i nostri lettori, appassionati della storia della nostra Viterbo e di santa Rosa. (m.g.)

Viterbo STORIA Breve cronistoria delle rappresentazioni dal 1960 ad oggi. Sul palco una folla di big dello spettacolo, sia classico che moderno
di Vincenzo Ceniti

Conoscete i nomi di questi signori? Il secondo da destra è Ovidio Cusi e gli altri?
Scrivere a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. e li pubblichiamo

Ferento inizi anni '60 (Archivio Mauro Galeotti)

Tutto cominciò la sera del 22 luglio 1960 con la manifestazione per l’arrivo a Ferento della fiaccola etrusca, in concomitanza con le Olimpiadi di Roma. Per l’occasione la cavea del Teatro venne  completamente sterrata e ripulita, le gradinate livellate e le arcate messe in sicurezza.

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Chi è online ora assieme a te

Abbiamo 569 visitatori online

-

--

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva