Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Viterbo LA STORIA DI VITERBO
Mauro Galeotti

Saggini Costruzioni e la Storia di Viterbo: Porta di santa Lucia oggi Porta Fiorentina - Prima parte - Seconda parte - Terza parte Quarta parte

Porta Fiorentina fine anni 1930 primi del 1940. A destra è il distributore di benzina Agip Victoria e la porta ha ancora i cancelli di ghisa (Archivio Mauro Galeotti)

Nel Febbraio del 1701 vi furono alcune lamentele a causa della porta in legno che non chiudeva bene e per serrarla di notte, per il portinaio, era un problema non indifferente. 

Viterbo STORIA
Vincenzo Ceniti

Fischio di partenza alle ore 8 del 27 ottobre 1932. Lo dà il capostazione di turno, tale signor Villa. Da Roma (piazzale Flaminio) parte per il viaggio inaugurale il primo convoglio (due locomotori e tre vagoni) della rinnovata ferrovia Roma-Nord con a bordo il capo del governo Benito Mussolini accompagnato da un manipolo di gerarchi che occupa la carrozza 59, una vettura-salone allestita appositamente per il Duce con tavoli e divanetti.

Viterbo STORIA
Vincenzo Ceniti

La Tramvia Roma Civita Castellana Viterbo nel 1913 a La Quercia
(Archivio Mauro Galeotti)

Comitato per il recupero di materiale viaggiante dell'ex Ferrovia Roma Nord

Il Trenino della Tuscia

Villa san Giovanni in Tuscia STORIA
Micaela Merlino

Una volta al mese dal 13 Maggio al 13 Ottobre 1917 presso la località Cova da Iria, non molto distante dalla città di Fatima in Portogallo, Santa Maria si manifestò a tre poveri pastorinhos (pastorelli) Lucia Dos Santos di 10 anni, Francisco e Giacinta Marto, fratello e sorella rispettivamente di 9 e 7 anni.

Viterbo LA STORIA DI VITERBO
Mauro Galeotti

Saggini Costruzioni e la Storia di Viterbo: Porta di santa Lucia oggi Porta Fiorentina - Prima parte

Seconda parte

Terza parte

Porta Fiorentina negli anni '20 del 1900, con le porte con i cancelli che hanno sostituito quelle di legno
(Archivio Mauro Galeotti)

Il 1° Giugno del 1528 venne in città papa Clemente VII «era venuto con poca scorta e direttamente da Orvieto [scrive Cesare Pinzi], donde il disagio e la carestia lo avevano costretto a sloggiare dalle rovinose stanze di quel palazzo episcopale».

La Quercia STORIA
Mi scrive lo storico Gianfranco Ciprini e pubblico volentieri

"Carissimo oggi è la festa di Santa Caterina da Siena!!! Ti invio una Immagine della Madonna della Quercia del 1691 disegnata da Antonio Palma ed incisa da P. Petri. Come vedi ai piedi della Santa Immagine ci sono san Domenico e santa Caterina. Ti mando anche documenti attestanti quanto scritto. Un saluto ai lettori del quotidiano. Gianfranco Ciprini"

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Chi è online ora assieme a te

Abbiamo 979 visitatori online


Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva