Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


Viterbo SPORT
Mario Cipolloni

Siena (4-3-1-2) Pane, Rondanini, D'Ambrosio, Sbraga, Iacopino; Bulevard, Gelli, Vassallo (dal 63' Damian); Guberti (dal 90' Panariello); Santini (dal 90' Neglia), Marotta: All. Mignani

Viterbese (4-3-3) Iannarilli; Celiento, Rinaldi, Sini, Peverelli; Di Paolantonio (dal83' Mendez), Calderini, Baldassin; Jefferson, De Sousa (dal60' Cenciarelli), Vandeputte (dal 51' Bismark) All. Sottili

Spesso, molto spesso la voglia di strafare fa commettere grossissimi sbagli, è quanto accaduto al 16' del primo tempo di questa sfida tra i due colossi del girone A della serie C Siena e Viterbese.

Nei primi dieci minuti le due squadre si studiano, poi la Viterbese, decide che è giunto il momento di affondare i colpi verso la difesa bianconera e provare a superare il portiere Pane; insiste la Viterbese, il Siena si difende, calcio d'angolo tutti i gialloblu sono nell'area bianconera, ad eccezione di Iannarilli, battuto l'angolo la difesa del Siena respinge lungo, Vassallo parte in contropiede trovando davanti a se una prateria, nessuno che lo ostacoli, è il 16', il gol conseguenza della poca accortezza dei gialloblu per strafare è dei più facili, Iannarilli nulla può per fermare il veloce Vassallo.

Una rete, che fino al 45'+1, è un autentico regalo per i padroni di casa, anche se, negli ultimissimi minuti, la Viterbese ha, per due consecutive volte la possibilità di pareggiare, prima con Peverelli e subito dopo con Vandeputte. 

Nel secondo tempo il risultato non cambia, la Viterbese ha ormai speso gran parte delle sue energie, solo il tiro di Mendez verso Pane sul finire della gara; il Siena, di contro, si limita a mantenere  l'esiguo vantaggio fino al termine.

Niente di cui lamentarsi, certo, poteva andare meglio se, al 16'del primo tempo, la gialloblu fosse stata più attenta, il quarto posto è, ad oggi, una certezza ovvero, quanto sempre richiesto dalla società a Sottili " almeno il quinto posto" a fine campionato.

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Salva

Salva

chi è on line

Abbiamo 1643 visitatori online

Salva

Salva

Salva

Salva