Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


Viterbo SPORT
Mario Cipolloni

Si perde nella notte dei tempi calcistici la prima gara Viterbese - Olbia: 26 febbraio 1947, a Viterbo in serie C.

Fine guerra, si tornava a fare sport per dimenticare i bruttissimi cinque anni. 

Era la Viterbese di giocatori mai dimenticati, Amorosi- Giovannone - Paleari- Bernini- Capradossi - Biti- Santini- Teveroni – Marini - Patara - Morgia, All. Mainella.

Stadio della Palazzina in terra battuta, finì 3-1 per i gialloblu con i gol di Teveroni e Morgia 

Arbitro Anichini di Firenze.

(Ricordi tratti dal bellissimo libro di Massimiliano Mascolo: VITERBESE! Settanta anni di storia)

Da allora tra Viterbese e Olbia un’infinità di partite in C come in D.

Calcio d'altri tempi, calcio d'Antichi sapori, con nel cuore, per noi giovanissimi, allora come oggi solo i colori gialloblu.

L'attuale classifica vede le due squadre praticamente appaiate: 

Viterbese 4ª p. 27, Olbia 6ª p. 24, ancora una volta sarà, come sempre è stato, calcio "gajardo e tosto", tra gialloblu e bianchi.

La Viterbese targata Sottili, viene da quattro vittorie consecutive tra campionato e Coppa Italia, 12 reti realizzate e una sola subita, di contro l'Olbia di mister Mereu nelle ultime 4 partite di campionato, inframezzate dalla giornata di riposo (14ª) ha subito 3 sconfitte con Alessandria, Livorno - Prato e pareggiato con la Lucchese.

E' certo che i bianchi di Mereu vengono a Viterbo per fare risultato e, ovviamente risalire in classifica come sottolinea anche Sottili: 

" ... le quattro vittorie consecutive sono l'immagine di una Viterbese che si impegna e lotta, ma sempre con grande rispetto per l'avversario, siamo consapevoli che la gara con l'Olbia è una delle gare più difficili che potesse capitarci in questo momento della stagione, l'Olbia viene da quattro gare in cui ha raccolto un solo punto anche se le prestazioni, con Mereu in panchina non sono mai mancate, dovremo fare attenzione a i loro giocatori alcuni dei quali sono di categoria superiore come Ragatzu. La Viterbese è squadra "fastidiosa" dovremo comunque tenere alta la concentrazione, la gara di Coppa con il Livorno è stata gara intensa tanto che dovrò ben valutare chi far scendere in campo solo qualche minuto prima di consegnare la lista all'arbitro"

Considerati gli infortunati gialloblu di lunga data  Pandolfi, Pacciardi e Gallo, a loro si è aggiunto Musacci infortunatosi nella gara di Coppa Italia con il Livorno, forte contusione alla caviglia, tutti gli altri 21 giocatori, con un interrogativo piccolo, ma esistente, per Celiento e Atanasov,  sono tutti disponibili  per affrontare l'Olbia:

Atanasov – Baldassin - Ngissah, Celiento – Cenciarelli - Di Paolantonio – Iannarilli – Jefferson – Kabaschi - M'Baye – Mendez – Micheli – Peverelli – Pini – Razzitti – Sanè – Sini – Tortori - Vandeputte. Varutti e Zenuni.

Inizio gara h 14,30

Arbitro D'Apice di Arezzo

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Salva

Salva

chi è on line

Abbiamo 1108 visitatori online

Salva

Salva

Salva

Salva