Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


Viterbo POLITICA

Tra la gente per salutare amici e sostenitori, mantenendo una tradizione:

è il saluto di Federico Fracassini, candidato con la lista Fondazione con Giovanni Arena Sindaco, che è tornato a Santa Barbara per un aperitivo tra amici, raccontando la Viterbo che vorrebbe.

“Come da tradizione facciamo un aperitivo in questo quartiere, cinque anni fa c'era un altro Fracassini al mio fianco, mio padre Antonio, stavolta c'è un Fracassini 'nuovo', più piccolo” commenta mentre Leonardo non si stacca dalle sue gambe.

Vicino a lui due stimatissime professioniste, Maria Fioravanti e Manuela Moretti, anche loro candidate nella lista Fondazione.

“Abbiamo deciso di candidarci in una lista civica, che è pur sempre una scelta coraggiosa perché manca il supporto del partito tradizionale, ma vogliamo pensare alla città, ed essendo così liberi riusciamo a farlo meglio.

I cittadini ci sollecitano su tanti argomenti ma oggi voglio pensare a quello che ritengo più importante, il lavoro, che traina poi ogni altro tema. L'attuale amministrazione ha abbandonato questo argomento, e speriamo di mandarli a casa il 10, o al massimo il 24 giugno. La nostra lista è composta da tanti professionisti, che si mettono a disposizione con le proprie capacità. Sono un tecnico, un ingegnere, ho dato vita al Polo Sviluppo Impresa e Lavoro che aggrega le migliori realtà del territorio, associazioni ed enti nazionali, in grado di supportare i cittadini con servizi fondamentali ma soprattutto di presentare opportunità. Lo scopo finale è quello di realizzare le azioni necessarie a dare sostegno immediato ad imprese, persone e famiglie.

Per questo abbiamo bisogno della fiducia di tutti, e la vogliamo piena: il voto disgiunto non ha alcun senso di esistere, primo perché nessun sindaco è meglio di Giovanni Arena, secondo perché le altre candidature sono prettamente autoreferenziali”.

E' seguito il saluto delle candidate Fioravanti e Moretti, entrambi felici dell'occasione concessa e dell'esperienza che stanno vivendo.

 

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Salva

Salva

chi è on line

Abbiamo 1685 visitatori online

Salva

Salva

Salva

Salva