Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


Viterbo ELEZIONI

Angelo Conti, Liberi e Uguali, Candidato al Consiglio Regionale del Lazio

“Dobbiamo essere onesti, noi di tutta la sinistra, abbiamo perso di credibilità nel mondo del lavoro negli ultimi vent’anni.

L’idea che bisognasse precarizzare il sistema lavorativo a beneficio della produttività, del reddito e dell’aumento di occupati è stata un’idea che si è rivelata sbagliata.

Il declino dell’economia si è manifestata, inevitabilmente e, anziché competere sulla qualità del lavoro italiano e sull’innovazione, si è deciso di competere sulla riduzione del costo del lavoro. Con il Jobs Act, poi, il capolavoro è stato ultimato” Con queste parole Alfredo D’Attorre, capolista alla Camera della formazione politica Liberi e Uguali, è intervenuto alla riunione che si è svolta a Civita Castellana.

D’Attore ribadisce quanto sia “indispensabile il concetto di dover ripartire da elementi di credibilità individuale in modo da poter ricostruire una comunità che mette al centro il tema del lavoro e che ha radici radicate nel proprio paese”. Poiché oggi, aggiungo, non c’è più una rappresentanza politica dei lavoratori. I problemi e i bisogni di chi lavora nel comparto della ceramica lì può conoscere solo un operaio che ha fatto questo mestiere per anni.

Pochi sanno che questa professione non è stata riconosciuta come “lavoro usurante” ma vi assicuro che lavorare in un ambiente che può variare da 10 ai 40 gradi, con un tasso di umidità altissimo, comporta l’insorgere di malattie muscolo scheletriche, anche in giovane età. Per non parlare poi della silicosi, grave affezione polmonare, dovuta a una prolungata esposizione alla polvere di silicio. Il mio impegno riguarderà proprio la tutela della salute del lavoratore, insieme alla battaglia per la tutela della sua dignità.

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

chi è on line

Abbiamo 851 visitatori online

Salva

Salva

Salva

Salva