Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


Viterbo ELEZIONI

Luisa Ciambella

“Stare dalla parte delle imprese significa stare dalla parte delle famiglie che investono sulla loro stabilità”.

Luisa Ciambella candidata nella lista del Partito democratico per il Consiglio regionale del Lazio, raccoglie con estrema responsabilità l’appello di Francesco Agostini, segretario generale Filca Cisl Lazio Nord, sulla necessità di portare a compimento il percorso di investimenti per il rilancio dell’edilizia.

“Sono fermamente convinta che la politica delle promesse oltre a generare delusione quando non vengono mantenute, ha toccato la sua peggiore espressione nel momento in cui ci si è ostinati nel parlare di posti di lavoro - spiega Luisa Ciambella -. Non possiamo più permetterci di illudere le persone, soprattutto le famiglie, promettendo posti di lavoro che la politica non può offrire. E’ il tempo della politica responsabile, che dice le cose come stanno e che si impegna seriamente per fare in modo che l’economia di un territorio acquisti quella vivacità che può coincidere con nuove opportunità occupazionali. E’ per questo motivo che intendo recepire l’appello del segretario generale Filca Cisl Lazio Nord, Francesco Agostini, con la decisione di occuparmi delle difficoltà delle imprese sostenendole in un percorso virtuoso di investimenti e sviluppo”.

“Il numero delle aziende, specialmente quelle del settore edilizio, che hanno cessato la loro attività negli ultimi anni rappresenta un segnale di estrema preoccupazione - evidenzia Luisa Ciambella - Lo sblocco dei fondi per il completamento della Trasversale Orte - Civitavecchia deve scuotere la politica affinché gli interventi infrastrutturali che il Piano per il Lazio comprendeva vengano realizzati in tempi brevi e utili alle necessità del territorio. Abbiamo l’obbligo di rendere funzionali le strutture sanitarie, allo stesso modo completare il percorso di messa in sicurezza e riammodernamento degli istituti scolastici, rivedere l’intero complesso della viabilità intervenendo non solo sulle strade, ma anche sul sistema ferroviario”.

“Sarebbe semplice rispondere “io mi impegnerò”. Per la mia cultura e il mio modo di essere amministratore dico: “io ci sarò” - conclude Luisa Ciambella -. Sarò a disposizione delle imprese per affiancare gli investimenti che passano dal completamento delle grandi infrastrutture alla soluzione delle difficoltà dell’edilizia residenziale che hanno frenato gli effetti del Piano Casa, prima, e della Rigenerazione Urbana poi. Molte volte gli interventi si sono scontrati con le normative edilizie dei singoli comuni riducendo gli effetti degli investimenti regionali e di conseguenza le opportunità degli imprenditori. Insieme dovremmo invertire questa tendenza. Dovremmo avere più coraggio come amministratori facendo in modo che lo sviluppo non venga frenato dalla burocrazia e che le imprese, vero motore della nostra economia, producano quelle opportunità occupazionali di cui le nostre comunità hanno bisogno”.

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Salva

Salva

chi è on line

Abbiamo 1024 visitatori online

Salva

Salva

Salva

Salva