Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


Roma EVENTI IN ITALIA

Ercolano Villa dei Papiri

Anno nuovo e vita nuova: la trama nascosta di Eraclito ed un futuro intontito dalla realtà.

Ad Ercolano, nella Villa dei Papiri, resiste ancora una copia del busto di Eraclito realizzata dai Romani nel III secolo a.C. ; il volto del grande pensatore è severo e pare ammonire chi gli rivolge lo sguardo: “La trama nascosta – diceva  - è superiore a quella visibile ” . In un certo senso, “la trama nascosta” ha una sua vita propria ed è come la chiglia della nave che, pur non emergendo, assume e mantiene un ruolo fondamentale. Purtroppo, oggi tutto emerge dallo stagno e dalla palude della politica:  non vi sono sorprese o attività sotterranee , tutto si svolge all’insegna della trasparenza anche se i colori della chiarezza sono scuri come le vele negre di Heinrich Heine, il poeta della contraddizione. Le attività illecite, la corruzione ed il resto di cui sappiamo tutto, continuano come prima, come ai tempi di Ferdinando IV e di Maria Carolina nel Regno delle  due Sicilie.

Sappiamo già che cosa ci attende, abbiamo la certezza di un Paese declinato verso una governabilità tutt’altro che sicura, mentre assistiamo ai sussulti morenti della seconda Repubblica, quella che ha trasformato persino la trigonometria per via delle spese giudiziarie e di quelle legali dei politici finiti nei guai. Insomma, stiamo diventando il confine di noi stessi e, al di là del recinto, è davvero difficile voltare pagina. L’anno nuovo ci porterà le ansie e le miserie di quello vecchio, aggravate dal veleno di una campagna elettorale  capace solo di dividere il Paese senza riuscire a sgomberare le ingiustizie sociali, che ormai hanno superato il livello di guardia segnando il territorio già martoriato dai terremoti e dalla malavita. Dove sono le casette, dove sono le stalle, dove sono i responsabili, dov’è la Repubblica?.

Queste domande non hanno trame nascoste perché lo scafo della verità è finito fuori dall’acqua direttamente sulle strade dei Comuni del “cratere” nel Centro Italia intasate dalle macerie. Tutto ciò, malgrado la generosità degli Italiani, il coraggio dei soccorritori, la volontà espressa dai responsabili della cosa pubblica arenati anch’essi nel rincrescimento e sommersi dalle proteste dei Fratelli terremotati che non sanno più a che santo votarsi. L’Italia non solo non è uscita dalla crisi, ma sta vivendo una situazione economica che ha emarginato milioni di famiglie, mentre le statistiche annunciano una lieve ripresa. È vero, forse si vede la luce in fondo al tunnel, ma poi – finita la galleria – ne arrivano altre e la corsa rallenta, mancano le forze, si salvi chi può. Essere ottimisti può costare caro perché la spiaggia è piena di pesci morti ed il futuro pare intontito da una realtà che non si può nascondere perché la propaganda e gli annunci non riescono a sotterrare il malessere della popolazione. La legge, la libertà ed il potere possono restituire ossigeno alla nostra debole democrazia, ma non devono mai prescindere dalla volontà popolare perché in agguato v’è l’astensione e   l’astensione significa che la politica ha fallito in pieno la sua missione emancipatrice. Buon Anno !  a tutti, anche se dobbiamo riconoscere che di auguri abbiamo davvero bisogno perché, come diceva Eraclito di Efeso:“tutto scorre”, panta rei. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;

PIEMONTE: SI LAVORA PER IL PIANO STRATEGICO REGIONALE.  Avevamo già detto dei buoni rapporti instauratisi tra Mibact e Regioni per una nuova politica turistica di rango nazionale, rispettosa tuttavia delle prerogative dei territori e delle loro autonomie, entro termini di ragionevoli collaborazioni. Grazie al ministro Franceschini quello che non è stato possibile in passato si sta finalmente verificando. La regione Piemonte, come molte altre, sta attuando questa politica da tempo. Parte a fine gennaio, il calendario di incontri  con i vari operatori del settore, dall’ospitalità, alla ristorazione, allo sport, ma anche enti locali e soggetti istituzionali e privati per arrivare a realizzare il Piano strategico del turismo.

L’iniziativa che si fregia del titolo “Stati generali del turismo in Piemonte – Immaginare il futuro” costituirà un percorso di progettazione partecipata che, a partire dall’ascolto dei diversi attori pubblici e privati della regione che operano in ambito turistico, coinvolgerà tutto il territorio con una serie di focus propedeutici,  che saranno organizzati in Monferrato, Canavese e nell’area dell’Appennino piemontese, e di tavoli tematici territoriali che verranno organizzati nel corso dell’anno e permetteranno di individuare necessità, opportunità, punti di forza e debolezze del settore, aprendo allo stesso tempo proposte per un suo migliore e più organico sviluppo. “Questa iniziativa – ha detto l’assessore Cultura e Turismo della regione Piemonte Antonella Parigi  - ci permetterà di sviluppare una visione di lungo periodo per il futuro del turismo in Piemonte, condizione preliminare e necessaria perché il settore possa crescere in modo organico e secondo linee guida definite, che costruiremo insieme a operatori ed enti pubblici e privati”(Unionturismo news)

MOSCA: NUOVA SEDE ENIT.  Un flusso di oltre mezzo milione di russi verso l’Italia (646 milioni da gennaio-agosto 2017) con un incremento dell’8% rispetto al 2016 e relativa spesa pari a 646 milioni di euro (+5%), nonché le prospettive di crescita future grazie ai nuovi collegamenti aerei, giustifica più che mai l’apertura della nuova sede Enit a Mosca inaugurata nei giorni scorsi al Worl Trade Center alla presenza del direttore esecutivo  Gianni Bastianelli che ha illustrato insieme a Irina Petrenko, responsabile marketing e promozione per la Russia e Paesi Csi gli obiettivi promozionali dell’ufficio moscovita e i dati di un mercato oramai in decisa ripresa. Secondo Bankitalia, da gennaio ad agosto di quest’anno i viaggiatori russi nel nostro Paese sono stati 644mila, pari all’8,2% in più rispetto al 2016. La spesa totale, nello stesso periodo, è stata pari a 646 milioni di euro, in crescita del 5%, con un balzo in avanti del 27% dello shopping tax free. In contemporanea all’inaugurazione del nuovo ufficio Enit, Mosca ha ospitato la fiera “Buongiorno, Italia!”.

Nella prestigiosa sede del Maneggio dello Zar, di fronte alla Piazza Rossa, si è tenuto l’Italian Workshop, che ha battuto tutti i record in termini di seller italiani e buyer russi. Tra le novanta aziende provenienti dal nostro Paese, invitate dall’Enit: tour operator, albergatori, stazioni sciistiche e termali, associazioni, aziende di trasporti provenienti da varie Regioni, alcuni aeroporti, come quello di Rimini, e i rappresentanti degli uffici turistici di Sardegna, Puglia, Marche e provincia di Como. Sul fronte dei buyer, hanno partecipato circa 200 professionisti del turismo di Mosca e San Pietroburgo, ma anche imprese provenienti da Ucraina, Bielorussia, Armenia e Azerbaigian, selezionate dall’Enit di Mosca (Unionturismo news).

L’ASSEMBLEA GENERALE DI ACTITALIA LEADER DEL CAMPERISMO SI SVOLGERA’ A SAN VINCENZO IN TOSCANA DAL 17 AL 21 MAGGIO 2018. Il Presidente dell’Associazione Campeggiatori Turistici d’Italia Arch. Pasquale Zaffina comunica che si sta registrando un grande interesse da parte di molti Club a partecipare al Rally Europa organizzato a San Vincenzo in Toscana dal 27 al 21 maggio 2018. In concomitanza con questo prestigioso Rally Europa avrà luogo altresì l’Assemblea Nazionale ACTItalia. All’importante manifestazione sportiva di livello internazionale sono già giunte richieste di partecipazione da parte di equipaggi provenienti da molti Paesi del Nord e del Centro Europa. Fisanotti: “Il turismo all’aria aperta, al centro degli Stati Generali del Turismo in movimento, consente la piena fruibilità dei paesaggi e delle risorse ambientali che caratterizzano l’offerta italiana nel mondo e per questa sola ragione dovrebbe ricevere un maggiore sostegno da parte degli Enti locali”.

SVOLTA POSITIVA PER IL TURISMO. Così commenta la svolta il Ministro Dario Franceschini. “Sono felice e orgoglioso della centralità che le politiche per la cultura e il turismo hanno conquistato in questa legislatura segnata dall’arrivo di nuovi fondi e regole per la tutela del patrimonio, da nuovi investimenti e nuove assunzioni, dal successo dei grandi progetti culturali, primo fra tutti la rinascita di Pompei, e da importanti leggi di settore. Riguardo al turismo si va dalla rinnovata governance dell’ Enit, alle politiche per incentivare la sostenibilità e lo sviluppo di nuove esperienze di visita su tutto il territorio nazionale. Molte delle azioni realizzate in questi quattro anni  sia in termini di risorse sia dal punto di vista di scelte e regole, sono irreversibili indipendentemente da chi si troverà al governo” (Unionturismo news).                                                                                                  

LEGGE DI BILANCIO: LUCI  E  OMBRE. Luci.  Estensione della tax credit ai centri termali.  Duecento assunzioni di professionisti dei beni culturali dalle graduatorie degli idonei del concorso dei 500 tecnici per la cultura. Misura che porta a un totale di 1.000 le unità in entrata nell’amministrazione del Mibact con il ritorno delle selezioni pubbliche; oltre alla proroga dei contratti a tempo determinato per i professionisti assunti negli istituti e nei luoghi della cultura statali in forza del decreto Art Bonus. Confermato anche il Bonus Giovani: 290 milioni di euro annui per prorogare al 2018 e al 2019 la card da 500 euro per i residenti in Italia che compiono diciotto anni. Con 18App i neo maggiorenni potranno acquistare libri e biglietti per teatri, concerti, cinema, musei, e corsi di formazione. Bene la Tax Credit Creatività per le imprese culturali e creative.

Viene così riconosciuta e definita per legge l’impresa culturale e creativa, alla quale è destinato un credito d’imposta del 30% dei costi sostenuti per attività di sviluppo, produzione e promozione di prodotti e servizi culturali e creativi. Fondi anche  per il sistema museale con 8 milioni di euro previsti per incrementare le risorse a favore del sistema museale nazionale introdotto con la riforma del 2014. E in più una dotazione di 1 milione di euro per coinvolgere musei, istituti e siti archeologici su tutto il territorio nazionale nel programma previsto per il 2018, Anno europeo del patrimonio culturale, istituito dal Parlamento europeo e dal Consiglio dell’Unione europea per promuovere la diversità culturale, il dialogo interculturale e la coesione sociale.

C’è infine il ritorno dei contributi statali per la tutela delle dimore storiche: 10 milioni di euro per il 2019 e 20 milioni di euro a decorrere dal 2020 per gli interventi di restauro e conservazione delle dimore storiche e dei beni vincolati di proprietà privata. E 150 milioni di euro in tre anni per saldare tutti i debiti pregressi dei contributi, fermi dal 2012, alla tutela del patrimonio culturale vincolato, previsti dal Codice dei beni culturali e del paesaggio. Ombre. Stop in materia di deducibilità dell’Imu sugli immobili strumentali. Assenti all’appello anche le misure di contrasto agli abusivi ed agli evasori (Unionturismo news).

LA CAMERA D’ALBERGO  PIU’  FREDDA DEL MONDO. L’IceHotel 365, ben noto nel villaggio di Jukkasjarvi nella Lappomia svedese come l’”Albergo di ghiaccio”, offre da alcuni giorni ai suoi clienti una suite scavata nella neve, realizzata da  Maurizio Perron e Mariolen Vonk. Il letto è sospeso nell’aria, sorretto solo da ghirlande di ghiaccio che scendono dal soffitto. La sua utilizzazione termina però ad aprile quando l’intera struttura si scioglierà. Oltre all’accesso diretto alle piste, l’hotel (137 camere) dispone di ristorante,  bar lounge e sauna. Buon soggiorno (Unionturismo news)..

VENETO: SANATORIA PER LA CLASSIFICAZIONE ALBERGHIERA. Il 31 marzo p.v. scadono i termini  per le domande di classificazione delle 1800 strutture ricettive nel Veneto che non avevano ottemperato all’obbligo entro i termini fissati. Le domande vanno presentate alla Città metropolitana di Venezia o alla Provincia territorialmente competente. Dopo il 31 marzo p.v.  i Comuni, su segnalazione della Città Metropolitana e delle Province,  procederanno alla chiusura delle strutture ricettive inadempienti. "In questo modo - spiega l'assessore regionale al Turismo, Federico Caner  - consentiamo alle strutture ricettive già esistenti di ottenere la classificazione in modo più semplice ed economico rispetto alle modalità previste per una struttura di nuova apertura, chiamata a dotarsi di maggiori e più costosi requisiti dimensionali e strutturali”. (Unionturismo News)

BRAND  ROMAGNA-TOSCANA .  Romagna e Toscana mettono insieme idee, forze umane, progetti e finanziamenti per sostenere i borghi, le abbazie, l’artigianato artistico e l’enogastronomia tipica. L’intesa mira all’affermazione del nuovo brand interregionale che comprende 15 comuni delle province di Forlì e Firenze. Il marchio (simboleggiato da una rocca su un saliscendi di colline)  è già stato registrato e si affaccia ora sul mercato con un calendario di iniziative ma anche, più concretamente, con  pacchetti realizzati da sette operatori incoming con il coinvolgimento di una cinquantina di operatori turistici. Le offerte saranno promosse sul sito ufficiale www.romagnatoscanaturismo.it; attraverso brochure stampate in italiano e inglese e dall'Apt Servizi Emilia Romagna durante fiere e workshop (Unionturismo news).

REGIONI: FRA DISTRETTI  TURISTICI  E PROTOCOLLI  D’INTESA. Da qualche tempo a questa parte assistiamo a salutari  aggregazioni di territori, anche interregionali, per rafforzare l’impatto mediatico e l’offerta di beni e servizi turistici. Abbiamo appena detto del brand  Romagna-Toscana e registriamo ora il protocollo d’intesa biennale tra Lombardia e Puglia (chi l’avrebbe mai detto?)  con l’obiettivo dichiarato della promozione congiunta interna ed estera, l’aumento e la destagionalizzazione dei flussi turistici, la qualificazione del sistema turistico e la valorizzazione integrata degli strumenti di marketing territoriale. Insieme anche in rassegne di settore, per la progettazione  di eventi e promozioni specifiche di offerte esperienziali. Accordi anche per   lo scambio di best practices e la condivisione delle attività di monitoraggio dei rispettivi flussi . Riguardo ai distretti turistici, c’è da segnalare la recente costituzione di altri sette: Val di Magra e Unione dei Comuni della Val di Vara’ in Liguria; ‘Altopiano della Sila’ in Calabria; ‘Valli di Apua’ in Toscana; ‘Centro Lario’ in Lombardia; ‘Majella Madre’ in Abruzzo; ‘Le Terre di Aristeo’ in Basilicata e il distretto turistico della provincia di Taranto in Puglia.  Salgano così a 50 i distretti turistici istituiti negli ultimi 4 anni (Unionturismo news).                                                                                                                                                                   

“SICILIA CONGRESSI” AL LAVORO. Si fa sentire il “Sicilia Convention Bureau” costituito nella Primavera scorsa per dare ordine e sistema ad un comparto, come il congressuale, che fino ad oggi ha conosciuto per lo più attività episodiche  e poco coordinate, senza un’avveduta programmazione. L’isola ha tutte le carte per competere  a livello interno ed estero sia come strutture di accoglienza, che come professionalità degli operatori. . Aggiunge, poi,  al “prodotto”  uno scenario paesaggistico e monumentale fra i più ricercati d’Europa. Ragusa si è messa subito in moto ed ospiterà  dal 12 al 14 aprile prossimo  il congresso nazionale dell’Unione Giovani Commercialisti ed Esperti Contabili. Agrigento da parte sua sta completando il  Palacongressi, mentre a Palermo si definiscono i programmi e le strategie promozionali della Fiera del Mediterraneo. Tra i prossimi appuntenti si fa notare il Travelexpo dal  al 6 all’8 aprile. E ricordiamoci che il 2018 è l’Anno internazionale del Cibo che in terra di Sicilia trova riscontri significativi (Unionturismo news).

CONVENTION  FEDERCONGRESSI  A  MILANO. L’11ma Convention Nazionale Federcongressi & Eventi si svolgerà al MiCo di  Milano dal  1°  al 3 marzo prossimo.  Nel corso della tre giorni saranno forniti aggiornamenti sull'attività associativa e di settore, utili per le aziende che operano nel comparto. Previsti anche seminari formativi, occasioni di networking e di business. L'elenco completo degli appuntamenti non è ancora disponibile. Sul suo portale Federcongressi invita i partecipanti ad avanzare proposte e suggerimenti contattando l'associazione via mail. (Unionturismno news)

VITERBO: POMERIGGI  TOURING. La X° edizione dei Pomeriggi Touring promossa dal Consolato di Viterbo del Touring Club Italiano sul tema “Confraternite: ieri e oggi” si apre il 26 gennaio prossimo con Luciano Osbat (Docente emerito di Storia contemporanea all’Università della Tuscia) sull’argomento “Confraternite: ruolo sociale, religioso ed economico”. Il ciclo delle conferenze (ogni ultimo venerdì  del mese da Gennaio a Maggio) si tiene a Palazzo Brugiotti di Viterbo alle ore 17,00 con ingresso libero. Info. 334.7579879 (Unionturismo news).

LONDRA:  NUOVA  LINEA METRO.  Entro il 2018 sarà inaugurata a Londra la prima tratta della nuova linea metropolitana  “Elizabeth” che in  onore della vegliarda Regina sarà  lilla, il colore che le è tanto caro. E’articolata inizialmente lungo tre rotte separate: una fra Paddington e Abbey Wood (passando attraverso il centro di Londra); una fra Paddington e l’aeroporto di Heathrow (che rimpiazzerà l’attuale servizio separato di treni verso lo scalo) e una fra Liverpool Street e Shenfield. Rotte che si ricongiungeranno a partire dal maggio 2019 (con un totale di 15 convogli in movimento ogni ora attraverso una rete di tunnel in parte nuovi) fino al completamento del progetto e alla sua piena operatività previsto per la fine di quell’anno (Unionturismo news).

IMPOSTA DI SOGGIORNO: VALE OLTRE MEZZO MILIARDO. In base ai dati dell’Osservatorio Jfc s.r.l.(Consulenza turistica e territoriale) entro il 2018 saranno 845 le località  dove si applica l’imposta di soggiorno, con un aumento di cento Comuni: gettito previsto oltre mezzo miliardo di euro. Dal primo gennaio l’imposta è stata introdotta ad Asti, Piacenza, Mantova, San Pellegrino Terme, Arezzo, Assisi, Todi, Capaccio Paestum, Pompei e Realmonte. Nei prossimi mesi il tributo sarà introdotto  a Cervia e Milano Marittima, in previsione della stagione estiva. Aumenti sono previsti a Roma, Firenze e Venezia, mentre in altri 102 Comuni della Penisola si sta discutendo sulla sua applicazione. Dove vanno a finire  questi soldi?  Certamente nei bilanci dei Comuni che dovrebbero destinarli ad attività di interesse turistico. Ma ciò non sempre avviene poiché è difficile giudicare quando una spesa è o no a favore del turismo. Prendiamo il caso di Roma. (Unionturismo news)                                              

LA CONVENZIONE SIAE-UNIONTURISMO PER LE MANIFESTAZIONI MUSICALI. Anche per l’anno 2018 la SIAE ha ritenuto di non apportare alcun aumento ai compensi per diritto d’autore. Pertanto i compensi fissi e minimi afferenti alle manifestazioni musicali rimarranno invariati anche per il prossimo anno. Il Presidente Nazionale dell’Unionturismo Gian Franco Fisanotti firmerà entro la fine del corrente anno la convenzione con l’Ufficio Accordi divisione musica della SIAE: tale convenzione sarà applicabile a tutti gli Associati dell’Unionturismo.

COME PAGARE LA QUOTA ASSOCIATIVA ALL’UNIONTURISMO: Gli Associati dell’Unionturismo potranno applicare i costi delle tabelle S.I.A.E. in vigore nel 2017 presentando il Certificato di adesione all’Unionturismo per l’anno 2018 che verrà rilasciato previo pagamento della quota associativa per l’anno 2018. Si ricorda che gli Enti Pubblici versano una quota pari ad Euro 520,00 mentre le Pro-Loco, gli Enti ed i soggetti privati pagano Euro 260,00 a valere sul C/C N. 400216892 ABI 02008. CODICE IBAN: IT17Y0200805017000400216892

N°  518 Roma,  12  gennaio 2018 

In Redazione:  Dott.   Vincenzo CENITI,

e-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;   

spedizione:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.; 0165 548032 

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.;            cell. 335 8358347

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

chi è on line

Abbiamo 804 visitatori online

Salva

Salva

Salva

Salva