Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


Sutri EVENTI

Giulio Marini

Dopo la serie di impegni mancati, emergono nuove prospettive di rilancio per Viterbo e la Tuscia. Dalla Capitale, una forte proposta logistica.

Si terrà Giovedì 16 novembre in Villa Savorelli nel Comune di Sutri, all’interno del quadrante nord della Regione Lazio, un importante Convegno sulla Logistica. Un appuntamento fondato sulla necessità di avviare un coordinamento del sistema logistico laziale concretamente propositivo nella crescita economica della Regione, capace di sfruttare l’importanza di un settore altamente strategico e di offrire alla Tuscia reali condizioni di rilancio nel generale recupero dei vantaggi nei processi produttivi a favore delle aziende locali, oggi incredibile vantaggio di imprese esterne alla Regione Lazio. Fenomeno paradossale e penalizzante che denuncia gravemente il fallimento degli attuali stati dei nodi logistici di Fondi, Pomezia, Fiumicino, Tivoli, Civitavecchia e Orte.

Eppure la Regione Lazio gestisce ogni anno la movimentazione di 100 milioni di tonnellate di merci: 2 miliardi di margine regalato quasi integralmente ad economie esterne. La Tuscia è forse l'area più penalizzata.

Personalità politiche, manageriali e professionalità di altissimo livello intervengono sul tema nella cittadina di Sutri che sancisce l’incontro a metà tra il nostro capoluogo e la Capitale fortemente atteso nell’esigenza di collegamento ed integrazione nel sistema interregionale, sollecitato dall’emergenza di dotare Roma di una poderosa infrastruttura per una nuova piastra logistica Capitale, programmata nel perimetro di confino dell’Urbe, all’interno del Comune di Riano.

Un impianto di oltre cinquanta ettari capace di elevare il livello di industrializzazione e conferire finalmente la dignità di Regione Capitale al Lazio, al pari delle capitali europee in ambito logistico.

Il beneficio dell’attraversamento dell’Alta Velocità può permettere alla nuova piattaforma un raccordo con il Nord Italia, potenziare gli assetti logistici sul territorio e particolarmente l’interporto di Civitavecchia, Orte e Fara Sabina. Lo sfruttamento gomma-rotaia, il primo nel Centro Italia dopo Bologna, sarà in grado di collegare le nostre realtà produttive all’Europa e ai principali corridoi marittimi dell’Adriatico.

Alle ore 17, sono attesi illustri ospiti e sono invitate personalità della Regione Lazio.

Sono graditi soprattutto i cittadini e i giovani perché l’argomento di sviluppo intende seriamente proporsi a nuove soluzioni occupazionali sul territorio.

Questi gli interventi in programma, dalle Istituzioni: il Sen. Francesco Aracri, Membro della Commissione Lavori Pubblici del Senato e l’Ing. Antonio Mallamo per ASTRAL S.p.A. e il Dott. Domenico Merlani, Presidente della Camera di Commercio di Viterbo.

Dal Territorio: il Consigliere della Regione Lazio, On. Daniele Sabatini con i Sindaci dei Comuni di Sutri e di Riano, Guido Cianti ed Ermelindo Vetrani.

Per la nuova Piastra Logistica Roma Nord, la Coordinatrice del progetto Dott.ssa Anna Ovidi e per l’eccellente esperienza di pianificazione territoriale, l’Ing. Ercole Incalza.

L’On. Giulio Marini, Presidente del Centro Studi e Ricerca Il Leone di Viterbo, ente organizzatore dell’evento, modera e conclude i lavori dedicati a restituire centralità al nostro capoluogo quale primaria provincia del Lazio.

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chi è online ora assieme a te

Abbiamo 652 visitatori online

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva