Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


Viterbo CULTURA I vari interventi riguarderanno la presentazione di ben 46 necropoli esistenti entro i confini comunali

 

Martedi 30 Giugno alle ore 18,30, nella splendida cornice medievale del cortile di San Carluccio, grande appuntamento di Caffeina con la storia di Viterbo.
 
Archeotuscia presenta, in occasione dell’anno dell’Etrusco e nel decimo anno di vita dell’associazione, il numero speciale del periodico di informazione culturale “Archeotuscia news” dedicato esclusivamente alle origini etrusco-romane di Viterbo con in primo piano articoli sulle necropoli e centri etruschi minori del territorio del capoluogo della Tuscia.

I vari interventi riguarderanno la presentazione di ben 46 necropoli esistenti entro i confini comunali, di cui molte quasi del tutto sconosciute ai viterbesi. Seguirà la descrizione della Tomba a Casetta di Sferracavallo scoperta dai soci Archeotuscia nel 2010 e di altri 4 monumenti funerari notevoli aventi ciascuno una caratteristica particolare.

Si proseguirà poi con la ritrovata Tomba di Grotte Scalina, scoperta da Luigi Rossi Danielli i primi del ‘900, che verrà illustrata dall’archeologa Edwige Lovergne dell’Ecole Française de Rome, impegnata  da 3 anni, insieme al prof. Vincent Jolivet, nella campagna di scavo per riportare completamente alla luce l’imponente ipogeo funerario situato lungo la strada Tuscanese nei pressi della città etrusca di Civita Musarna e  coperto da Luigi Rossi Danielli i primi del novecento.

Chiuderà gli interventi Giuseppe Moscatelli che ci parlerà dei reperti etruschi di Viterbo esportati più o meno illegalmente nel mondo nel corso degli ultimi due secoli.

Luciano Proietti (Archeotuscia)

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chi è online ora assieme a te

Abbiamo 722 visitatori online


Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva