Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


Viterbo CRONACA

Gran finale per la 50° Esposizione Internazionale Canina Città di Viterbo ieri a Prato Giardino.

Dopo il felice esordio di sabato 2 giugno, con un pubblico subito numeroso e una passerella di soggetti di alta qualità, la chiusura domenica con la finalissima tra i primi classificati dei due Best in Show, quello di sabato 2 giugno, il beagle Ammirabel Eric dell’allevamento Ammirabel e quello di domenica 3 giugno, il bracco italiano Polcevera’s Ponente, che è risultato, poi, il vincitore dello spareggio finale.

Giornata, quella di domenica, che ha riservato l’opportunità per gli allevatori di aggiudicarsi l’ulteriore titolo Supreme nelle categorie Giovani, Junior e Veterani, regalando al pubblico altre emozioni. Tutti incollati ai bordi del pratino di gara, dunque, delimitato dalla postazione dei giudici e dagli scenografici pannelli su cui ha campeggiato in questa due giorni lo sponsor Farmina, per seguire le andature cadenzate degli splendidi esemplari a quattro zampe, fino alla salita sul podio.

Il Best in Show del tre giugno ha visto primeggiare il bracco italiano Polcevera’s Ponente, seguito dall’alano fulvo, Great Soul – F del Piccolo Jigo, salito sul secondo gradino del podio, completato dal cocker spaniel inglese nero. Il best in Show del 2 giugno aveva premiato: il beagle Ammirabel Eric, primo, il cocker spaniel inglese nero focato, Francini’s Enigma, in seconda posizione, e il pastore scozzese a pelo lungo Sanny Day di Cambiano in terza.

Lo stesso giorno sono state premiate anche le razze italiane: sul podio al primo gradino lagotto romagnolo Arnold del Peschio Vicale, sul secondo Albizia cane da pastore maremmano abruzzese, e al terzo posto Ziggy cirneco dell’Etna. Razze italiane che sono tornate sul ring il 3 giugno assegnando i primi tre posti a: Cinecittà Rene Bitorajac maltese, Arnold del Peschio Vicale, lagotto romagnolo, Albizia cane da pastore maremmano abruzzese.

Titolo Supreme juniores per Curly Coated Retrivier, il Supreme veterani al levriero russo, mentre il bassotto nano ha conquistato il Supreme giovani. Alla 50° Esposizione Canina, che ha offerto una doppia internazionale, ha partecipato anche il presidente nazionale Enci, Dino Muto.

Ha visitato l’esposizione anche l’uscente sindaco di Viterbo, Leonardo Michelini, che ha sottolineato l’importanza e il valore per la città di un evento ormai seguitissimo non solo dagli addetti ai lavori, ma anche dal pubblico, e che ha scelto Prato Giardino come sua cornice ideale da tanti anni. Nonostante il richiamo esercitato e la visibilità donata alla città dall’evento, rispetto ad esso gli organizzatori hanno spesso dovuto registrare, però, una posizione defilata e indifferente da parte del comune di Viterbo.

La stessa riqualificazione di Prato Giardino, compresa la pulizia e la potatura delle siepi, oltre a interventi più approfonditi, è stata effettuata interamente a proprie spese dal gruppo cinofilo viterbese che all’indomani della manifestazione ha anche provveduto alla pulizia dei cestini. In uno spirito di senso civico, rispetto e amore per la città e le iniziative che la possono qualificare positivamente, che prevale sulla lontananza dell’istituzione comunale, sono stati donati all’amministrazione oltre 1200 metri di prato acquistato dal Gruppo cinofilo viterbese e utilizzato per l’esposizione che ora sarà presumibilmente posizionato nei pressi della fontana a sfera al Murialdo.

 

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Salva

Salva

chi è on line

Abbiamo 1240 visitatori online

Salva

Salva

Salva

Salva