Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


Roma CRONACA
Bengasi Battisti Medico e Consigliere Comunale. Direttivo Associazione Nazionale Comuni Virtuosi

Sono 259 i pesticidi trovati nelle acque italiane, con il potente e diffuso erbicida glifosate che insieme al suo metabolita AMPA, presenta il maggior numero di superamenti (rapporto ISPRA 2015/2016).

Nel 2016 nelle acque superficilali il glifosate risulta superiore agli standard di qualità previsti dalla norma nel 24,5% dei siti monitorati e del suo metabolita AMPA nel 47,8%.

Anche nelle acque sotterranee la presenza delle pericolose sostanze supera gli standard qualitativi nel 8,3% dei punti di monitoraggio.

Dati di contaminazione così evidenti, nell'elemento indispensabile per la vita di ogni essere vivente, impongono un diffuso maggior senso di responsabilità.

Il diritto alla salute per ogni essere vivente obbliga all'attuazione di efficaci misure di controllo degli abusi, evitando quelle "colpevoli distrazioni"che incoraggiano gli illeciti.

La tutela dei luoghi e la loro restituzione esigono la promuovere di quelle sane forme di agricoltura sostenibile che difendono la salute valorizzando le produzioni .

Da questi dati purtroppo emerge anche una situazione "a macchia di leopardo" nel monitoraggio delle acque superficiali e sotterranee con il Lazio che con soli 12 di punti di monitoraggio delle acque sotterranee, sui 3129 nazionali , risulta incredibilmente la penultima delle regioni italiane (http://www.isprambiente.gov.it/files2018/area-stampa/comunicati-stampa/sintesi_regionale_indagini.pdf)

I rapporti per non ridursi a esercizi inutili devono produrre modifiche a piani e azioni rendendoli adeguati alle nuove condizioni.

La politica sobria e costruttiva ha il compito di rendere utili questi preziosi dati del rapporto ISPRA nell'interesse collettivo e per la tutela di un diritto Costituzionalmente garantito.

 

Salva

Salva

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

chi è on line

Abbiamo 464 visitatori online

Salva

Salva

Salva

Salva