Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


Cellere POESIA
Mario Olimpieri

Il dopo votazioni

 

Votazioni terminate,

discussioni già iniziate.

C’è chi ha vinto e chi ha perduto,

ma nessuno ha ricevuto

l’assoluta maggioranza

che con vivida esultanza

certo avrebbe consentito  

ad un unico partito

o a qualche coalizione

di guidare la Nazione.

Or l’Italia è un veliero

ch’è sprovvisto d’un nocchiero

che conduca i naviganti

fuor dall’acque fluttuanti.

Al Partito inver più forte

or nessuno fa la corte,

ché la guerra, ahimè, passata

non può essere scordata;

così pur la coalizione

che ha ben vinto la tenzone,

per trovarsi sulla destra,

non può aprire la finestra

a chi invece è di sinistra,

ma così non si amministra

e a rimetterci, purtroppo,

siamo noi per questo intoppo!

Or bisogna immantinente

che intervenga il Presidente

a snodare la matassa;

ma veloce il tempo passa,

pensi dunque Mattarella

ad offrire una stampella

al partito o coalizione

che dia presto soluzione

ad un rebus complicato

e che è stato originato

da una legge assai sbagliata,

che al più presto va cambiata.

Auguriamo al Presidente

di trovar qualche espediente,

sì che doni il Quirinale

un Governo allo Stivale.

Salva

Salva

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

chi è on line

Abbiamo 412 visitatori online

Salva

Salva

Salva

Salva