Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


Gallese CRONACA VIDEO

 

Diversi giorni fa i Carabinieri della Stazione Carabinieri di Gallese, supportati da quelli del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia CC di Civita Castellana, individuavano due appezzamenti di terreno, insistenti nel comune civitonico, ove era stata realizzata una piantagione di canapa indiana.

Da allora, i militari predisponevano dei diuturni servizi di appostamento che, alle prime ore del 16 giugno, permettevano di individuare e bloccare il coltivare di droga, un sardo di 40 anni, trapiantatosi da tempo nel viterbese e già noto alle forze dell’ordine per i suoi trascorsi giudiziaria.

Nell’immediatezza, i Carabinieri trovano 75 piante di canapa, alte anche 1,30 metri. La successiva e più estesa perquisizione presso l’abitazione del fermato consentiva di rivenire, oltre ad altre 69 piante di canapa e 160 gr. di marijuana già confezionata per lo spaccio, una vera e propria santabarbara. Infatti, i Carabinieri riuscivano ad individuare un deposito al cui interno erano custoditi quasi 16 chili di tritolo, 2 detonatori, alcuni metri di miccia e munizioni, 1 fucile calibro 12, 3 cartucce calibro 12 e 1 pistola semiautomatica calibro 6,35.

Stante la pericolosità del materiale esplodente rinvenuto, sul posto interveniva Squadra Artificieri Antisabotaggio del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Roma, provvedeva alla distruzione del tritolo, facendolo esplodere in una cava di tufo.

Il quarantenne, quindi, veniva tratto in arresto con le gravi accuse di coltivazione e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e per detenzione di esplosivi e armi, traducendolo – a disposizione della Procura della Repubblica di Viterbo – presso la Casa Circondariale “Mammagialla”.

Proseguono le indagini per capire meglio la provenienza delle armi ed esplosivo e il loro possibile impiego da parte dell’indagato.

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chi è online ora assieme a te

Abbiamo 1024 visitatori online


Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva