Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


Provincia di Viterbo CRONACA

Sutri: Rubano all’interno di un’abitazione ma il rientro della proprietaria fa scattare l’allarme. Arrestata dai Carabinieri.

Brillante operazione dei Carabinieri di Sutri ieri sera intorno alle 15.30.

I militari sono stati allertati tramite l’utenza 112 dell’avvenuto furto all’interno di una abitazione di Sutri dove una donna ed un ragazzo erano stati colti in flagranza dalla proprietaria e si stavano allontanando dal luogo a bordo di un’auto.

Immediatamente gli uomini della Stazione di Sutri si sono recati sul posto ed hanno notato l’auto segnalata, una Ford Focus, che con due persone a bordo tentava di allontanarsi. A quel punto l’hanno bloccata con a bordo una donna di origini Serbe 31nne residente in un campo nomadi della capitale insieme ad un 13nne della stessa etnia con ancora nelle tasche la somma contanti di € 150,00 e due collanine in oro appena asportati dall’abitazione dove avevano consumato il furto.

Successivamente i militari hanno potuto ricostruire i fatti: I due si erano introdotti nell’abitazione e mentre stavano consumando il reato sono stati sorpresi dalla proprietaria che ha tentato di bloccarli. La donna ed il ragazzo hanno opposto resistenza strattonandola e facendola cadere e perdere i sensi e si sono allontanati per essere ben presto acciuffati dai Carabinieri accorsi sul posto.

Per la donna sono scattate le manette per rapina impropria mentre il minore è stato affidato alla nonna ed è rientrato al campo nomadi.

L’arrestata, in stato di gravidanza all’ottavo mese,  è stata accompagnata presso l’ospedale Belcolle di Viterbo dove è tuttora ricoverata e piantonata dai Carabinieri in attesa del rito per direttissima. La refurtiva, interamente recuperata, è stata posta sotto sequestro e sarà restituita alla proprietaria dopo l’udienza di convalida dell’arresto.

La vittima della rapina è tornata a casa con una prognosi di sette giorni.



Ronciglione: Tentò di spendere monete false in un centro commerciale del luogo, arrestato.

I Carabinieri della Stazione di Ronciglione, ieri, hanno tratto in arresto un uomo 39nne del luogo in ottemperanza di un ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Roma  il 29.12.2016.

L’uomo era stato tratto in arresto lo scorso anno poiché trovato in possesso di una notevole quantità di banconote false. Il processo aveva portato i Giudici ad emettere la condanna per lo stesso reato. L’autorità Giudiziaria nel frattempo ha cumulato la pena con altre pene che gravavano sull’arrestato e che erano state sospese emettendo il 29 dicembre scorso l’Ordinanza di carcerazione per l’espiazione della pena di un anno di reclusione.

Dopo le formalità di rito l’arrestato è stato tradotto, in regime degli arresti domiciliari, presso la propria abitazione,

I comunicati inviali
a
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Chi è online ora assieme a te

Abbiamo 650 visitatori online

-

--

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

---

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva